Scopri nuovi luoghi con noi
esplora i fondali più belli
diving e relax al top
scuba safari su velieri romantici

Crociera Maldive: yacht charter e diving su misura

Noleggio barca a vela, catamarano, yacht e caicco nel Mondo

Il miglior turismo nautico: liveaboard, immersioni, diving safari, crociera SUB e yacht di lusso

La nostra

flotta
Il meglio delle imbarcazioni nel mondo, anche per immersioni da barca. Barca a vela, catamarano, trimarano, motor yacht, caicco e dhoni per un'esperienza indimenticabile...

Prezzi

e combinati
Scopri le combinazioni che ti offriamo per una vacanza all inclusive a prezzi imbattibili. Voli, transfer, crociera, cambusa e seri professionisti...

Offerte

lastminute
Occasioni lastminute sulle nostre crociere diving. Immersioni direttamente dalla barca e un risparmio immediato. Il miglior liveaboard di sempre...

In crociera fra gli atolli

Yacht charter alle Maldive
Le Maldive sono costituite per il 99% di acqua e secondo alcuni una crociera alle Maldive è certamente il modo migliore di visitare l'arcipelago. La crociera (detta anche safari) offre sia l'opportunità di  poter visitare molte delle 1200 isole che quella di immergersi in alcuni dei migliori siti del mondo.

crociera maldive Yacht charter atolliE' possibile scegliere fra un safari subacqueo e una rilassantissima crociera fra gli atolli, che vi farà sentire in assoluta sintonia con la natura mentre la vostra imbarcazione scivola fra le isole. Sono possibili anche crociere per surfisti.

La maggior parte delle imbarcazioni è equipaggiata con attrezzatura da subprofessionale e prevede la presenza di istruttori di immersione qualificati. Il diving safari vi permette di provare molti siti di immersione sugli atolli e in posti diversi, dandovi inoltre la possibilità di entrare a contatto con la vita delle isole, visitare isole vergini disabitate e apprezzare la bellezza unica di varie isole resort. A bordo è presente tutta l'attrezzatura necessaria, che si può noleggiare a prezzi accessibilissimi. Alcune imbarcazione consentono l'immersione solo di subacquei in possesso di brevetto, altre organizzano dei veri e propri corsi PADI (da pagare extra).

Il charter alle Maldive solitamente è 'full board', ovvero copre tutte le spese, inclusi il trasferimento dall'aeroporto all'imbarcazione e viceversa, il vitto, la biancheria, il carburante, gli ormeggi, le escursioni nonchè tè e caffè senza limiti. Il prezzo del diving solitamente è incluso, tranne che in alcune imbarcazioni ove occorre pagare un supplemento. Un dhoni di lunghezza variabile dai 10 ai 5 metri, attrezzato per le immersioni e per la pesca, solitamente segue tutte le imbarcazioni da crociera. Le immersioni previste sono 2 o 3 al giorno ed 1 o 2 immersioni notturne la settimana.

L'equipaggio degli yachts da crociera (o safari boats) è esclusivamente maschile (ad eccezione delle imbarcazioni non maldiviane) e adeguato alle necessita della navigazione.

I membri dell'equipaggio parlano tutti l'inglese e sono sempre gentilissimi e disponibili a soddisfare i desideri dei passeggeri. Non è raro trovare personale di bordo che capisca l'italiano, vista la grande frequentazione delle Maldive da parte dei nostri connazionali. Mentre alcuni yachts offrono sistemazioni e strutture standard, altri prevedono sistemazioni di lusso e comodità moderne...

 

Continua

Snorkeling ed apnea alle Maldive

Non solo diving
Le isole Maldive sono un piacere per gli occhi, ma quello che si può osservare sotto il pelo dell'acqua è una vera meraviglia della natura. I reefs che circondano le isole e gli atolli sono ricchi di coralli e di creature marine coloratissime e l'acqua è trasparente in modo straordinario.

crociera maldive snorkeling apneaAlle Maldive sono possibili moltissime attività e sports acquatici e quando si parla dell'osservazione delle meraviglie dei fondali di questo arcipelago il pensiero corre subito al diving. In effetti l'offerta per gli appassionati e per gli specialisti delle immersioni con l'autorespiratore è ricchissima e coloro che non hanno mai sperimentato il diving possono seguire dei corsi per principianti, ma anche un'immersione in apnea e l'uso di maschera e boccaglio possono dare l'opportunità di godere dei colori sgargianti della vita del reef o di nuotare assieme ai grandi pesci ed alle tartarughe marine.
Tutti noi, almeno una volta nella vita, abbiamo indossato maschera e boccaglio e ci siamo abbandonati sul pelo dell'acqua ad osservare il fondale e se proprio non l'abbiamo mai fatto, le Maldive sono il posto giusto dove iniziare a farlo. Ed ecco che, con un rischio molto inferiore e con un'atttrezzatura molto più semplice, ci ritroveremo in un acquario limpido ed illuminato, densamente popolato da una varietà incredibile di pesci tropicali. Pinneggiare a ridosso del reef del mare delle Maldive mentre il sole vi accarezza la schiena e lo sguardo si posa sui coralli e sui pesci multicolore sarà una delle vostre esperienze più entusiasmanti. Se poi vi spingerete un po' oltre, verso il canale oceanico, resterete letteralmente senza respiro: Il profilo della barriera di corallo comincerà a degradare verso profondità ed abissi sconosciuti ma voi, invece di picchiare verso quel blu profondo, mantenetevi in superficie ad osservare lo spettacolo. Resistete all'impulso di tornare verso la laguna: non c'è alcun pericolo, malgrado le sagome imponenti dei grandi pesci e degli squali che vedrete nuotare sotto di voi, lì dove il profilo del corallo si perde nel blu profondo.

Lo snorkeling alle Maldive è facile, economico e permette di passare ore sotto acqua ad osservare la natura del reef corallino. Dopo esservi procurati una maschera, un paio di pinne ed un boccaglio adatti (non omettete di provarli!) dovrete solo trovare il posto giusto dove fare snorkeling e soprattutto dovete valutare bene, magari con il supporto di qualche locale, tutti i potenziali rischi (onde e soprattutto le correnti in prossimità dei canali che mettono in connessione l'acqua della laguna con quella dell'oceano)...

 

Continua

Dai Dhoni tradizionali agli yacht moderni

Storia del turismo nautico alle Maldive
Le Maldive si sono aperte al turismo internazionale agli inizi degli anni '70. I turisti provenienti da tutto il mondo venivano accolti nei primi resorts (Kurumba, Bandos e Villingili) e sulle prime imbarcazioni da crociera, più adatte ad ospitare i turisti interessati soprattutto a visitare l'arcipelago o a praticare le attività subacquee e la pesca.

crociera maldive dhoni yacht moderniMalgrado qualche imbarcazione da diporto straniera effettuasse occasionalmente attività di charter alle Maldive, il vero pioniere del turismo nautico locale fu Mr. Ahmed Adam, il quale nel 1973 (secondo anno di apertura al turismo) riadattò  un'imbarcazione locale in modo tale che essa potesse effettuare le prime crociere nell'arcipelago. Si chiamava Aladeen ed era un'imbarcazione da pesca locale (dhoni), spinta da una vela latina e interamente costruita in legno di noce di cocco. Aladeen disponeva di un'unica cabina, la quale poteva ospitare fino a 6 passeggeri (sistemati in letti a castello) e di un'unico bagno. I membri dell'equipaggio erano tre ed il serbatoio dell'acq1ua era di soli 400 lt. All'imbarcazione era stato aggiunto un motore Yanmar 2T per consentire una velocità di crociera compatibile con la navigazione turistica dell'arcipelago e la cambusa era limitata ai prodotti la locali. L'imbarcazione, infine, era controllata tramite il timone tradizionale locale (hunganu), azionato dal piede del capitano.
Aladeen ha contribuito moltissimo alla fama delle Maldive, perchè portò in giro per l'arcipelago i primi fotografi di terra e subacquei (soprattutto tedeschi) che con le loro immagini fecero conoscere le meraviglie di questi atolli a tutto il mondo. Infatti alcuni degli scatti più famosi, utilizzati tuttora per promuovere le Maldive, furono realizzati proprio nel corso delle prime crociere con Aladeen.
Nel corso degli anni '70 altre imbarcazioni tradizionali da pesca vennero riadattate sulla scorta dell'esempio di Aladeen e vennero subito noleggiate da parte dei primi pionieri del turismo subacqueo, ancora una volta soprattutto tedeschi.
Ben presto le imbarcazioni divennero insufficienti a soddisfare la crescente domanda, per cui la conversione dei dhoni da pesca continuò per tutti gli anni '80, spinta dalle richieste sempre maggiori. In quegli anni cominciò anche la costruzione di imbarcazioni destinate ad attività turistica, le quali però avevano sempre e comunque lo stile e gli spazi dei dhoni tradizionali da pesca, anche se in alcune imbarcazioni fecero comparsa le prime cabine...

 

Continua

La barriera corallina riprende vita

Dopo El Niño e lo Tsunami
Uno degli effetti dell'aumento della temperatura degli Oceani causato da El Niño (e rinforzato dal riscaldamento globale) è lo sbiancamento dei coralli dei reefs tropicali. I coralli  vivono ad una temperatura molto vicina al loro limite massimo di tolleranza  ed un piccolo incremento dei valori termici può provocare eventi stressanti e soprattutto favorire l'espulsione delle alghe simbiontiche, che sono responsabili della loro particolare colorazione  ma che, soprattutto, provvedono al loro nutrimento.

crociera maldive barriera corallinaI coralli possono riprendersi da brevi e limitati fenomeni di sbiancamento ma fenomeni più estesi, o peggio ancora ripetuti, possono essere fatali.
Nel 1998, anno di maggiore intensità de El Niño alle Maldive si verificò un fenomeno di sbiancamento massiccio. Più del 90% degli animali simbionti con le alghe, compresi i coralli,  mostrarono  un imponente fenomeno di sbiancamento che interessava le profondità comprese fra gli 8 ed i 20 metri, soprattutto in alcune località (8) dell'atollo di Malè Nord. Il fenomeno si manifestò in maniera così intensa ed evidente che il nuotare al di sopra del reef veniva descritto da qualcuno come 'passeggiare sulle Alpi innevate'. In quei giorni la temperatura superficiale dell'acqua alle Maldive era di 32°C e questa temperatura si estendeva fino alla profondità di 15m. Inoltre vi era pochissimo vento e ciò non favoriva il raffreddamento delle acque superficiali.

Questo evento ha assunto una grande importanza per le Maldive, che vivono sul corallo, sia per il ritorno economico sia nel senso stretto della parola, dato che il territorio maldiviano è costituito da isole coralline, per cui qualsiasi evento capace di compromettere il naturale sviluppo delle scogliere coralline costituisce una minaccia al perdurare delle Maldive stesse.
Per fortuna la ricolonizzazione del reef è ricominciata quasi subito e già l'anno dopo era possibile osservare i nuovi insediamenti di colonie di corallo, prima di tipo incrostante e poi di tipo ramificato. Dopo il grande sbiancamento del 1998, alcune specie di corallo, prima molto diffuse, sono diventate rare...

 

Continua

Pescare in crociera alle Maldive

Pesca e Big Game durante il charter di uno yacht
La pesca tradizionale: alle Maldive il mare è uno dei più pescosi del mondo e la pesca costituisce l'attività principale dei suoi abitanti, ne scandisce il tempo e ne determina il ritmo della vita. Le specie di pesci presenti alle Maldive sono migliaia, alcune delle quali sono indigene: sailfish, tonni pinna gialla, tonni dente di cane e big eye, wahoo, lampughe, carangidi, barracuda, king fish sono le prede piu' comuni presenti in queste acque.

crociera maldive pesca charter yachtI pescatori passano tutto il giorno sul mare ad iniziare dall'alba ed iniziano a tirare su le reti con le quali catturano le loro esche, che vengono tenute vive nell'acqua sul fondo dello scafo della barca. Dopo aver catturato le esche essi navigano per qualche ora  o fino a quando non identificano un banco di pesce, segnalato solitamente dagli uccelli marini che volano in cerchio... continua

Pescare in crociera. Le tecniche da utilizzare nella pesca sportiva variano a seconda della preda che intendete pescare e il momento della giornata in cui preferite farlo. La forma più popolare di pesca che viene effettuata con i turisti è la pesca notturna  ai pesci tipici di barriera. La pesca solitamente finisce con una barbecue sulla spiaggia in modo che i turisti possano gustare il pesce fresco che essi stessi hanno catturato. La pesca diurna comincia all'alba e se per i turisti che hanno scelto i resorts essa è praticabile solo con dei dhoni presi a noleggio e solitamente nelle acque dell'atollo o in quelle immediatamente circostanti, con la soluzione delle vacanze in crociera potrete praticarla sempre... continua

Le stagioni della pesca. Le Maldive sono interessate da due venti: il monsone invernale (che spira da da nordest) e genera delle correnti oceaniche costanti da est verso ovest. Il monsone invernale genera correnti oceaniche entranti sul lato est mentre durantete l'estate la situazione si inverte. Il monsone di sud ovest, infatti, genera correnti che entrano sul lato ovest degli atolli. Ne consegue che durante i mesi della stagione invernale il lato da visitare è quello ad est degli atolli mentre durante i mesi del monsone di sudovest la situazione è migliore sul lato ovest, poichè è qui che tendono ad addenzarsi tutte le possibili prede...

 

Continua

Come prenotare uno yacht da crociera

La procedura alle Maldive per prenotare uno yacht
Se avete intenzione di prenotare uno yacht alle Maldive, ci sono aspetti che dovete tenere presenti se non volete correre il rischio di non riuscire ad effettuare la vostra crociera.

come prenotare crociera maldive

Le stagioni turistiche alle Maldive. Come in tutte le destinazioni le stagioni turistiche dipendono dalle condizioni atmosferiche nei vari periodi dell’anno. I mesi che vanno da gennaio a marzo (monsone di nordest) corrispondono alle Maldive all’altissima stagione (peak season). Se avete intenzione di prenotare uno yacht per un charter per questo periodo (specialmente per i mesi di febbraio e marzo e per le festività natalizie), è consigliabile che lo facciate con largo anticipo: questo vi consentirà una maggiore scelta fra le imbarcazioni e vi consentirà di avvalervi dello sconto early booking per quelle imbarcazioni in cui esso è previsto, specialmente per i noleggi lunghi. Durante il mese di gennaio, subito dopo le festività natalizie, la disponibilità è leggermente migliore che durante i mesi di febbraio e marzo.

Quando prenotare. Le tecniche da utilizzare nella pesca sportiva variano a seconda della preda che intendete pescare e il momento della giornata in cui preferite farlo. La forma più popolare di pesca che viene effettuata con i turisti è la pesca notturna ai pesci tipici di barriera. La pesca solitamente finisce con una barbecue sulla spiaggia in modo che i turisti possano gustare il pesce fresco che essi stessi hanno catturato. La pesca diurna comincia all'alba e se per i turisti che hanno scelto i resorts essa è praticabile solo con dei dhoni presi a noleggio e solitamente nelle acque dell'atollo o in quelle immediatamente circostanti, con la soluzione delle vacanze in crociera potrete praticarla sempre.

Le stagioni della pesca. L’epoca in cui effettuare la prenotazione dipende molto dal tipo di crociera che intendete effettuare. Nel caso siate orientati al noleggio di un’imbarcazione da crociera (yacht charter) è comunque sempre consigliabile prenotare lo yacht con largo anticipo. L’attività prevalente delle imbarcazioni turistiche alle Maldive, infatti, non è il charter ma la crociera ad imbarco individuale; le imbarcazioni iniziano ad accettare le prenotazioni per le crociere invernali già nell’estate precedente e questo comporta che i periodi in cui l’imbarcazione risulta vuota e disponibile per il noleggio in esclusiva si esauriscono molto in fretta. La prenotazione di una crociera con imbarco individuale, invece, è molto più semplice, anche durante i mesi dell’alta stagione.

 

Continua
GUARDA TUTTI I VIDEO

Our Reader Score
[Total: 13 Average: 4.4]